Ci sono solo le cose che succedono, sulla terra di questo pianeta.
Un giorno sono capitato in questo luogo e ho visto la possibilità di un mondo a parte, in cui esseri umani ed esperienze potessero rinascere all’interno di un progetto di vita fondato sulla terra e sull’amore e il rispetto della terra, e della sua capacità di nutrire noi con i suoi frutti.
Negli anni quella visione è diventata realtà.
E’ successo proprio così. 
Oggi c’è.
È come se avessi scritto un libro, pieno di pagine e di cose da fare, e adesso la mia opera è quasi compiuta. 

Gaetano Besana


L’idea dell’Oasi di Galbusera Bianca è di Gaetano Besana, che finora  ha vissuto 65 primavere. 
Le prime 20 sono rotolate via in una infanzia e adolescenza assolutamente regolari e milanesi, e lo hanno portato a degli studi di architettura mai finiti.  In quelle successive ha incominciato ad aver voglia di impegnarsi nella ricerca di un senso nella vita, che gli ha regalato un primo amore e una splendida figlia di nome Fragola.
Poi però per un altro po’di primavere il senso si è nascosto chissadove, e Gaetano ha viaggiato qua e là per il mondo facendo il fotografo di moda: sempre di visioni si trattava. Un’altro amore, un altro figlio, Gibi, e la vita che scorre per altri anni.
Ma un giorno, quando il suo papà se ne va su nel cielo e gli molla sulle spalle un fardellone niente male di cascine terre e boschi di antica storia di famiglia, tutto il progetto di vita si sconvolge e Gaetano cerca di trasformare il “testimone” del passato in una visione del futuro per questo nuovo millennio, e capita in un piccolo paradiso nascosto sotto i rovi quasi fuori dalla sua casa di campagna.
Quella ricerca di senso addormentata esplode improvvisamente dalla terra e diventa: “La terra nutre l’uomo che cura la terra”.
Il progetto dell’Oasi di Galbusera Bianca nasce così: condividere una storia antica di famiglia con uomini e donne di oggi radicati nel presente, inventare stili di vita che portino le persone a fare esperienze dirette nella natura e sulla terra, ritrovare un benessere rigenerante per inventare visioni del futuro e nuovi saperi, in un luogo accogliente di pace e serenità e silenzio.


 

E questa è la sua squadra

AGRICOLTURA:
Andrea Amato

AGRICOLTURA:
Ylias Redaelli

BOOKING:
Marco Menoncello

CUCINA:
Paolo Colombo

CUCINA:
Andrea Severi

CUCINA:
Andrea Vianello

CUCINA:
Ruben Crispino

MAITRE:
Francesco Mingerulli

SALA:
Elisa Bernini

SALA:
Emanuela Fiore

SALA:
Emanuela Gregis

SALA:
Emmanuelle Khouassi

SALA:
Leonardo Mauri

SALA:
Massimo Mantovani

SALA:
Nicolò Dozio

SALA:
Silvia Conti

WEDDING
Elisabetta Marini

MANUTENZIONE:
Bruno Riva

MANUTENZIONE:
Ernesto Cogliati

AMMINISTRAZIONE:
Marilena Monti