Prima Oasi privata italiana ad essere stata affiliata nel 2005 al Sistema Oasi di WWF Italia. Prima Oasi privata italiana ad essere stata affiliata nel 2005 al Sistema Oasi di WWF Italia, l’Oasi per la Biodiversità di Galbusera Bianca è un piccolo gioiello di colline coltivate all’interno del Sito di Interesse Comunitario “Valle S. Croce – Valle del Curone”, localizzato a sua volta dentro al Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone nella Brianza sud-orientale in Lombardia. Centro e cuore dell’oasi è l’azienda agricola biologica biodinamica , che si estende per circa 20 ettari, di cui 14 agricoli e 6 boschivi.

Galbusera Bianca ha scelto di specializzarsi in biodiversità ed i suoi terreni agricoli ospitano una grande ricchezza di collezioni di varietà antiche in via di estinzione: mele, pere, prugne, fichi, peschi, pomodori… e poi ortaggi, erbe officinali, fiori da mangiare. Sin dal 1999 affidiamo alla terra idee, piante e semi per far sì che questa oasi sia un posto speciale in cui la natura possa conservare la sua armonia. La varietà della morfologia del terreno dell’Oasi e l’articolazione di esposizioni e di substrati hanno dato vita ad una notevole diversità di ambienti e ad una grande ricchezza di fauna e flora. Ben 3 i Siti di Interesse Comunitario (SIC) protetti dalla Comunità Europea: le sorgenti petrificanti, i prati magri ed i boschi igrofili. L’habitat delle sorgenti petrificanti è costituito da ruscelli con presenza costante di acqua corrente, in cui avvengono fenomeni di travertinizzazione. L’habitat dei prati magri è un ambiente prativo seminaturale estremamente ricco di specie vegetali termofile legate ad un substrato di tipo calcareo; fra le molte specie che compaiono in questi ambienti spiccano diverse orchidee. L’habitat dei boschi igrofili di ontano nero è composto da boschi che vegetano su terreni con fenomeni di ristagno d’acqua per lungo tempo.

VISITA DELL’OASI

L’Oasi WWF per la Biodiversità di Galbusera Bianca è visitabile tutto l’anno da individuali, gruppi e scolaresche. Dalla cascina si sale sul ronco con visita al prato magroe alle collezioni di albicocche, pere e olivi, e ai filari di vite, con esempi di vite maritata a pesche e susine. Si ridiscende attraverso vialetti di varietà antiche, fino alla sorgente petrificante e al bosco igrofilo, si continua negli orti didattici delle scuole e si risale alla cascina attraverso il bosco. La visita dura circa 1 ora e mezza lungo unpercorso di media difficoltà e può essere abbinata  ad un pranzo presso il ristorante bio dell’agriturismo.

Orari e giorni di visita
– tutte le domeniche alle ore 15.00 da aprile ad ottobre su prenotazione (condizioni atmosferiche permettendo)
– tutto l’anno su richiesta e previa prenotazione per gruppi e scolaresche minimo 10 persone
Per gli ospiti che alloggiano presso l’agriturismo visite anche durante la settimana; si prega di contattare il personale dell’Oasi all’arrivo per concordare giorno ed orario della visita

Costo della visita
– adulti € 5
– bambini fino a 11,99 anni gratuiti
La visita è gratuita per i soci WWF

Regole da rispettare durante la visita
Nell’Oasi è vietata ogni attività che possa arrecare danno alla flora e alla fauna presenti; inoltre è vietato manomettere strutture ed attrezzature dell’area, produrre suoni o rumori inutili, accendere fuochi e alterare l’ambiente. In particolare è vietato

– cogliere fiori, piante e frutti
– passeggiare fuori dai sentieri marcati
– arrampicarsi e/o appendersi ai rami degli alberi
– giocare a calcio
– lasciare liberi i cani senza guinzaglio

La visita si svolgerà per gruppi accompagnati da personale autorizzato e seguirà un itinerario prestabilito che dovrà essere rispettato dal pubblico; il personale dell’Oasi di Galbusera Bianca è, a malincuore, autorizzato ad allontanare le persone che disturbano gli animali o danneggiano la flora, l’ambiente e le attrezzature dell’area.

Inoltre vi preghiamo prendere nota che
– le auto dei visitatori potranno sostare solo negli appositi parcheggi
– sono consentite riprese fotografiche o film soltanto a scopo amatoriale
– i bambini sono ammessi solo se accompagnati da un adulto
– i cani sono ammessi solo al guinzaglio
– si consiglia di indossare scarponcini con suola carrarmato
– per il pranzo presso il ristorante è necessaria la prenotazione.

Per informazioni o prenotazioni telefonare al numero 039 570351 o inviare una email